Una love story nella splendida campagna Varesina

Il mio lavoro consiste nel raccontare delle storie, molto spesso sono delle storie d’amore, raccontate con le mie fotografie; per il mio stile si “sposano” molto bene delle fotocamere discrete, mirror-less su tutte.

Nella stagione matrimoniale 2016, il mio corredo fotografico ha subito una variazione, dalle Mirror-Less Fujifim che considero veramente ottime, sono approdato nel sistema Leica, più precisamente la prima Leica M digitale, una poetica M8.

Il servizio fotografico inizialmente si è svolto a Parabiago, dove Valerio a casa dei genitori si è potuto preparare con il loro simpatico e prezioso aiuto, la parte della preparazione degli sposi è un momento molto importante, e consiglio sempre alle mie coppie di inserirla nel servizio fotografico, così da avere il ricordo di quei momenti che altrimenti andrebbero persi.

Il racconto in questione vede come protagonisti una coppia di sposi, giovane e innamorata, Alessia e Valerio, due ragazzi veramente splendidi, con cui c’è stato feeling fin dal primo incontro, dandomi carta bianca sul racconto avendo così la possibilità di creare un reportage di Matrimonio vero e sincero, autentico, senza forzature e pose.

La preparazione della sposa, Alessia, in questo caso, è la parte del servizio fotografico che prediligo, il momento più solenne, importante. Le sfumature del bianco e nero, l’emozione della sposa e dei suoi familiari.

Finiti i preparativi degli sposi arrivo in chiesa sempre prima di loro, parlo e concordo con il prete il mio raggio d’azione, per non disturbare e muovermi senza interferire il naturale svolgimento della cerimonia. Anticipare anche lo sposo mi permette di eseguire il primo reportage dell’arrivo degli invitati, l’entrata in chiesa dello sposo e la sua emozione durante l’attesa.

L’arrivo della sposa è sempre il momento carico di emozione, l’attesa all’altare del futuro marito, gli invitati che finalmente si girano a guardare l’ingresso, i genitori che si commuovono.

Durante la cerimonia sono discreto, fotografo ciò che realmente avviene, senza chiamare o disturbare gli sposi, documento l’evento in tutte le fasi importanti.

In questo caso, a due passi dalla chiesa la coppia mi ha chiesto un paio di scatti nel luogo in cui si sono conosciuti; il ristorante MUU di Parabiago, in quel posto a sedere gli sposi hanno trovato qualche minuto per scherzare e una lacrima è scappata.

L’arrivo nella Location scelta dalla coppia è stata l’elegante Cascina Diodona a Malnate in provincia di Varese. Qui abbiamo avuto la possibilità di sfruttare i giardini della Cascina per qualche scatto più posato.
Le immagini per la coppia che produco anche se posate saranno sempre molto naturali e spontanee, con pose non imbarazzanti, il servizio in questo caso assume una forma elegante, spontanea, che richiama l’intero reportage di matrimonio, eseguito con discrezione, senza tralasciare nessun dettaglio.

Non mancheranno le immagini emozionali; scatti d’autore che ritraggono attimi e momenti di pura spontaneità ricordi che rimarranno per sempre.